·

A meno di un anno dai XX Giochi Olimpici Invernali, il tema della Tregua Olimpica è sempre più pressante per la società civile ed inevitabilmente scottante per le Istituzioni.

PeaceWaves ha organizzato l’Olympic Truce Resolution Meeting, dal 23 al 27 febbraio 2005 a Torino e Pracatinat (Fenestrelle, TO). Il progetto, finanziato dalla European Youth Foundation (Consiglio d’Europa), è stato realizzato in partnership con l’IRRE Piemonte, FIAT e l’associazione Poiein Kai Prattein (Grecia).

Il Meeting ha avuto come obiettivo di riunire giovani di tutto il mondo per la condivisione, lo scambio e la messa in comune di esperienze e valori che accomunano gli eventi sportivi come i Giochi Olimpici ed i giovani di tutto il mondo.  Durante il forum i partecipanti hanno avuto modo di approfondire le loro conoscenze sulla Tregua Olimpica attraverso gli interventi di esperti di Storia dello Sport e di Diritto Internazionale, e la testimonianza dei volontari delle Olimpiadi di Atene 2004.

Il forum ha visto la partecipazione di circa 50 giovani, di cui 30 provenienti da Paesi parte del Consiglio d'Europa (Cipro, Estonia, Francia, Grecia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Spagna, Turchia e Ungheria), 14 provenienti dai Paesi che ospitano i centri del progetto del Glocal Forum “We Are the Future” (Sierra Leone, Ruanda, Palestina, Afghanistan, Eritrea ed Etiopia) e 10 Italiani.

L'obiettivo principale del meeting è stato la redazione di una proposta per la Risoluzione che l’ONU dovrà presentare, nel 2005, per l’osservanza della Tregua Olimpica durante i XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006. Sarebbe così il primo caso in cui una Risoluzione ONU per la Tregua Olimpica partecipata e condivisa, non un mero atto di un'Istituzione internazionale, bensì il frutto di un processo "dal basso", che ha coinvolto la società civile e, in primo luogo, i giovani.

I partecipanti si sono suddivisi in tre gruppi: uno di questi ha sviluppato la redazione della proposta di Risoluzione, partendo dai risultati dei workshop di discussione che hanno coinvolto tutti i partecipanti; un gruppo si è occupato della campagna di promozione e sensibilizzazione sulla Tregua Olimpica; il terzo gruppo, invece, ha lavorato direttamente su un canale diverso da quelli tradizionali per promuovere la Tregua: la realizzazione di una tela Kids' Guernica che riunisse tutte le visioni di sport per la pace dei partecipanti, provenienti da diverse parti del mondo e con diverse culture che hanno saputo unirsi nella realizzazione di un'opera di alto valore simbolico ed artistico.